domenica 3 agosto 2014

Tortino alle mele con crema al rosmarino


Luglio col bene che ti voglio .... Ma cosaaaaa???!!!! Quest'anno l'estate non vuole proprio arrivare
Siamo al 3 di agosto e ancora nuvole e pioggia.. Che dire!! Non sono mai stata così bianca in vita mia, calcolate che sono di carnagione olivastra.. Ma ora come ora sono giallastra :( un bijoux!! :) di certo il meteo nn mi aiuta in questo periodo che sono un po' giù .. 
Sono state settimane intense di lavoro, di stress e arrabbiature.. Questo periodo dell'anno lo è sempre per me , ma questa volta direi che ho toccato un po troppo il fondo! Nella vita non tutto riesce come si vuole, questo si sa, il problema è quando lasci troppe cose irrisolte.. Troppi sogni non realizzati e la poca voglia di rimettersi in gioco.. Di trovare la forza di dire "ca... la vita è una perché viverla così!!" .. Il lavoro se non è quello che si ama purtroppo al lungo andare ci logora e il sentirsi costretti a non avere un'altra via d'uscita ci mette proprio ko!!! A piccoli passi però dobbiamo muoverci per cercare nuovi appigli.. Per formulare un nuovo progetto e sentirci dinuovo vivi.. Non dobbiamo solo sognare, ma fermarci e concretizzare il nostro pensiero!! Solo così potremmo sentirci realizzati .... 
Perciò per dare una sfrizzata a questa giornata, ma sopratutto per riprendermi da questo periodo, non serve nient'altro che un dolce a tirarci su ...  E qual'è il migliore?! Il tortino alle mele .. Che ci riscalda il cuore, intenso, morbido, gustoso ..
E accompagnato con una freschissima e profumata crema al rosmarino ci risveglierà i nostri sensi e i nostri sogni :) perciò .. Rilassatevi (se siete stressati come me!!!) e cucinate con amore e con il sorriso  :) .. Nn c'è cosa migliore di un dolce per trovare l'ispirazione ... 

Buoni sogni a tutti ;) 

   E... Parola chiave: ISPIRATEVI!! 
 Ingredienti: 
(2 tortini)

Per la crema:
2 tuorli
65 gr zucchero semolato 
125 gr latte
2 rametti di rosmarino selvatico

Preparazione
Mettete il latte in un tegame a fuoco lento con il rosmarino, nel frattempo sbattete i tuorli con lo zucchero. Quando il latte inizia a sobbollire inserite il composto di tuorli e girate fino a che non si sarà addensata la crema. Ora filtratela e lasciatela freddare coperta dalla pellicola in frigo.

Per il tortino di mele:
65 gr di yogurt bianco
50 gr Zucchero semolato
Zeste di 1/2 limone
1/4 bustina di lievito
1 mela renetta 
1 uovo
70 gr Farina
2 cucchiai di olio di semi

 Preparazione 
Mescolate tutti gli ingredienti insieme inserendo per ultimo le mele (tagliate, sminuzzate, a fettine .. insomma come le preferite) ed il lievito. 
Non resta che imburrare i tegami,versate il composto e infornate a 180 gradi per 20 minuti, e altri 15 minuti a 150 gradi.




martedì 22 luglio 2014

Buffet vegetariano

Anche se non è la giornata più adatta (a Roma diluvia) qualcuno si gode un mini buffet fresco e salutare!!! :)
Buon appetitoooo!!!!

                               
                                             
                                           





lunedì 7 luglio 2014

Due mesi dall'ultimo post ed eccomi qui!!!
Nella routine di tutti i giorni sono arrivate un po' di novità ma anche decisioni importanti da prendere!!! (Che in realtà ancora non ho preso) ..Lavori in entrata... Battesimi, concerti e feste varie.. Ma soprattutto i miei 30 anni! :o(ahahhaha!!!!)Festeggiati in famiglia tra buon cibo ed allegria ;) 

Sono qui oggi per rendervi partecipi dei miei nuovi pasticci! (Sperando di fare cosa gradita)
Zuccherempatia ha iniziato i suoi buffet.. L'idea è partita grazie ad una mia amica per l' inaugurazione del suo negozio.. E da lì il passaparola è iniziato!! ;) Devo dir la verità di tempo e fatica ce ne vuole, soprattutto avendo già un lavoro, ma vedere tanta gente appagata ti riempie di soddisfazione!! ;)  

Vi posto un po' di foto e prossimamente descriverò le ricette ... A prestooooo!! 
                       Compleanno Martina : 
                     Cupcakes-Torta Peppa pig 
             
      
                                                          Compleanno Gabriele 
      
     
      
        
      


                      Compleanno Marianna :
                     Bicchierini e semifreddi

     
      
                    

martedì 29 aprile 2014

Cupola alle nocciole

 

Ahhhh che splendida giornata oggi!!! Oltre ad essere il mio giorno di riposo, dopo giornate di pioggia, c'è un sole meraviglioso!! E cosa fare quindi?!??
I miei genitori di ritorno da un weekend a Giffoni (Salerno), mi hanno portato delle fantastiche nocciole tostate.. Sono rinomate in Italia e di certo non potevo lasciarle nella credenza !!
Quindi oggi, di prima mattina, con il sole dentro, vi propongo la mia cupola alle nocciole! :)
Con questa ricetta ho avuto una grande soddisfazione dal Maestro Davide Malizia... Proprio lui, durante il corso di pasticceria ci mise alle prova... Precisando le sue esigenze noi dovevamo realizzare il NOSTRO dolce!! ".. mmmh.. vorrei un plumcake che abbia il 30% di nocciole, una nota agrumata, con un leggero profumo di cointreau..." Ecc.. 
Beh.. trascorrere giorni interi a studiare e fare calcoli matematici per la ricetta perfetta non ha prezzo se il risultato è vedere il suo appagamento dopo l'assaggio della tua Creazione...
È stata veramente un'emozione!!! 
Perciò bando alle ciancie... Se volete condividere la mia gioia preparate gli ingredienti e viaaaaa!!!!!
Ps.
Purtroppo le foto non sono un granché, ma in casa mi sono ritrovata senza macchina fotografica... Quindi non restava che usare il mio cellulare ;p Mi dispiace solo che rende poco l'idea, soprattutto per il suo interno sofficissimo.. ma sarà una scusa in più per voi nel provare a realizzarla e soprattutto ad assaggiarla ;)  
      


Ingredienti:
(Cupola o plumcake)
125 gr di burro in pomata
50 gr di fecola
125 gr di zucchero a velo
70 gr di farina di nocciole
150 gr di uova
Zeste di 1 limone
Zeste di un'arancia
1 bacca di vaniglia
10 gr di cointreau 
40 gr di cioccolato extra fondente (sciolto)
5 gr di lievito


Procedimento:
Montiamo il burro con lo zucchero, aggiungiamo gli aromi, poi le uova ed il cioccolato fuso, ed infine le farine ed il cointreau. Per ogni passaggio aspettate sempre che gli ingredienti si amalgano bene. Ora imburrate le teglie, versate il composto, ed infornate a 180° per 40 minuti (plumcake). Una volta cotta, lasciatela freddare e in un pentolino scaldate 2 cucchiai di marmellata di albicocche e un cucchiaio di acqua. Ora spennellate la cupola per renderla lucida.
Se usate la cupola come tegame il tempo di cottura sarà maggiore, quindi infornate per i primi 40 minuti a 180°, poi abbassate il forno a 150° per altri 20 minuti. Così facendo non si brucerà la vostra cupola, ma avrà il tempo di cuocersi all'interno. Per questa ricetta è l'unica attenzione da prendere, perché gli ingredienti sono perfetti di loro, l'impasto è semplice, ma per renderlo ancora più leggero la cottura è fondamentale!!
Ovviamente i tempi sono forfettari, dipende sempre dal vostro forno, perciò solo la prova dello stecchino sarà la vostra salvezza!! ;) 

Buona giornata a tutte!!! 




mercoledì 23 aprile 2014

Pastierine della nonna


La Pasqua è finita.. La pasquetta anche, ed io con la pancia ancora gonfia sono qui a pubblicare le mie mini pastiere :) 
A Pasquetta, dopo non so quanti anni di pioggia, finalmente qui a Roma il tempo è stato meraviglioso!!  ... E si sa il Sole chiama l'aria aperta e l'aria aperta chiama pic-nic .. Dove? Mare,montagna,campagna,prati... Siamo specialisti in questo .. Ovunque !! L'importante è essere in compagnia delle persone che ami.. famiglia, amici.. E soprattutto tanto divertimento e cibo ;) 
E così poi ci ritroviamo nei giorni seguenti a mangiare leggero!! Ahahah .. 
Ma io faccio eccezione :) continuo imperterrita fino a che non sono finite le uova di pasqua,la pastiera,le pizze salate ecc.. Adoro le feste per questo,e così continuo a pasticciare!!! :) 
Comunque a contornare la nostra colazione di Pasqua (che quasi sempre è un pranzo) c'era la famosa pastiera di casa!!! Mia nonna è di origini salernitane, e nel mio bagaglio dolciario ovviamente ci sono tutti i prodotti tipici del sud, inclusa la sua pastiera! Questa è di grano, ma si trovano mille varianti, come ogni dolce di tradizione. La sua frolla è croccante e al suo interno c'è una morbida crema profumata e dal sapore forte, aromatizzato. Ogni anno non è mai la stessa, ci piace mischiare gli aromi.. Misceliamo a adore, a percezione, dal profumo che ci emana.. E così Quando il nostro naso è soddisfatto allora siamo pronte ad impastare !! :) L'olfatto è strettamente legato con il gusto perciò 

La parola chiave per questa ricetta è :
 Ampliate l'olfatto

Per la pasta frolla:
 Ingredienti:
250gr di farina
125gr di burro
 100gr di zucchero semolato
1 uovo
1 tuorlo
1 bacca di vaniglia

Procedimento:
Lavorate la pasta frolla con il burro tagliato a dadini, poi aggiungete un pizzico di sale, e lo zucchero. Amalgamate bene (composto sbicioloso) e poi inserite i semini della vaniglia e le uova. Una volta che il composto risulta liscio e omogeneo avvolgete il panetto di frolla nella pellicola e riponetelo in frigorifero per un'ora.

Per il Ripieno: 
Ingredienti:

200gr di grano precotto
87 gr di latte
25gr di burro
scorza di 1 limone
550gr di ricotta
375gr di zucchero semolato
4 uova
3 tuorli
A piacere gli aromi:vaniglia,cannella,canditi,fiori d'arancio,limoncello,strega ..ecc :)

Procedimento:
Versate in un tegame il grano precotto, il latte, il burro (a dadini) e la scorza di limone, mescolate e riscaldate per circa 15 minuti,fino ad ottenere una crema densa.Una volta cotta lascetela intiepidire in una ciotola.
Nel frattempo frullate la ricotta, le uova, e lo zucchero.
Ora aggiungete gli aromi a vostro piacimento, o meglio a vostro NASO!! :) e lavorate il tutto fino a rendere l'impasto molto sottile. Io ho aggiunto una bacca di vaniglia, un goccio di liquore Strega, un cucchiaino di cannella, ed il limoncello. Quando il composto vi sembra pronto, aggiungete il composto di grano.
A questo punto togliete la pasta frolla dal frigorifero, stendetela non troppo fina (altrimenti si brucia la pasta ed il ripieno rimane crudo), imburrate la teglia(o pirottini) e tagliate la pasta frolla distribuendola uniformemente.
Inserire il ripieno ormai tiepido e con i bordi avanzati della pasta formate delle striscioline disponendole a griglia.(se è di vostro gradimento ovviamente!!)
Infornate a 180° per circa un'ora. Una volta cotta (color ambrato) lasciatela nel forno spento ad asciugare,in modo tale che si rassodi. Una volta fredda resta soltanto una spolverata di zucchero a velo.
Consiglio di prepararla con un giorno di anticipo, per permettere agli aromi di amalgamarsi e a far si che il dolce si compatti perfettamente.Potete conservare la pastiera in frigorifero per 3-4 giorni al massimo ... Sempre se riuscite a non mangiarla prima!! :) 
Anche perchè vi assicuro che al primo assaggio sarete strasoddisfatte del vostro olfatto!!! :) 

Buona pasqua a tutte in ritardo!!! 

venerdì 11 aprile 2014

- ZuCChErEmPaTiA - Dolci in tavola -: Cheesecake per te!!

- ZuCChErEmPaTiA - Dolci in tavola -: Cheesecake per te!!

Cheesecake per te!!

A distanza di un mese ripubblico la ricetta del mio cheesecake al limone per poter partecipare al contest "Il mio piatto forte”.
Ho scelto questo dolce perchè dalla prima volta che l'ho realizzato ho riscontrato un successone!!! :) Ho conquistato il cuore di mio fratello (ostico ai dolci) e dei miei amici. Ogni volta è una soddisfazione, la perfeziono in continuazione e incredibilmente ha sempre un'ottima riuscita!!
Quasi la amo!!!! :) Ora spero conquisti anche voi..
  


Il mio caro fratellone per il suo compleanno (da ormai non so quanti anni) , non vuole nient' altro che il mio cheesecake!! Dico il mio perchè ci sono milleee varianti!
E così anche quest'anno alla mia fatidica domanda : "Che torta vuoi??"  ..lui.. " Mhhh... (suspense!!) ... CHEESECAKE!!" .. Ci pensa anche!!!Bah!!! Ahahhaha...
Comunque.. ben contenta di far felice il mio fratellone, che ama solo i miei dolci, mi metto all'opera!!
Vi anticipo che andrà cotto, ma è una preparazione molto semplice.
Tutti sapete che è di origine americana, in genere si gusta d'estate perchè molto fresco, e specialmente questa variante al limone! (Nella mia famiglia però si mangia tutto l'anno! :p)

Useremo sia la ricotta che il Philadelphia ... Perciò preparatevi perché al palato rimane leggera.. Ma sotto sotto e bella pesantina!!! ;) 
Cercate dei bei limoni freschi e ovviamente non trattati.
Anche se il livello di difficoltà per la preparazione è minima, qualche piccola attenzione dovete averla.. 
- Per foderare la teglia con la carta forno
- Nel livellare la base di biscotto
- Nella copertura in gelatina..
 Questo per avere strati perfetti : Base-ripieno-gelatina

Perciò parola chiave : Precisione!! 

Ingredienti : 
(stampo 17/20 cm)

Base:
160gr Biscotti Digestive
70gr burro

Ripieno:
4 uova (temperatura ambiente)
850gr tra Philadelphia e ricotta (più ricotta che Philadelphia)
240gr zucchero semolato
Zeste di 1 limone
3 cucchiai di succo limone
1 bacca vaniglia

Copertura:
2 cucchiai di amido di mais (mazeina)
200 ml acqua
80 gr zucchero semolato
Succo di 1 limone
Zeste di 1 limone
Colorante alimentare giallo


Preparazione:

Frullare nel mixer i biscotti, o a mano con un mortaio.
In un pentolino sul fuoco sciogliete il burro e poi aggiungete i biscotti fino ad amalgamarli bene.
Nel frattempo pennellate la teglia con del burro e inserite perfettamente la carta forno. (aiutatevi tagliando con delle forbici la carta per non far formare delle grinze)
Versate il composto di biscotti nella teglia e formate uno strato uniforme con il fondo di un bicchiere. Riponete in frigo per almeno mezz'ora.
In una ciotola mescolate bene la ricotta ed il philadelphia. Aggiungete lo zucchero, la vaniglia, la zeste di limone ed il succo. Mescolate bene e aggiungete una alla volta le uova. Ora infornate a 180°, posizionatela in basso, mentre in alto del forno mettete una teglia come copertura.
Dopo la prima mezz'ora di cottura toglietela. Questo per avere una cottura uniforme della torta e quindi di un bell'aspetto!!! :) 
Fatela raffreddare a temperatura ambiente e poi porla in frigo.
Una volta freddato il cheesecake preparate la gelatina.
In un pentolino mettete lo zucchero, l'amido, la buccia di limone, l'acqua e il succo, e mescolate. Portate a ebbollizione e aggiungete del colorante alimentare.. a voi la scelta della tonalità di
colore, quindi della quantità!
Mescolate di continuo per circa 5minuti, fino a che non si sarà addensata. Ora non resta che versarla sul cheescake e dinuovo in frigo :)
Io preferisco preparlo sempre un giorno prima, rimane più fresco e cremoso il giorno seguente.. e vi assicuro il risultato è libidinoso, la gelatina dal sapore pungente si sposa perfettamente con la crema al formaggio!!! Provare per credere!! ;p

Con questa ricetta partecipo al contest di Cucina Scacciapensieri "Il mio piatto forte".

http://cucinascacciapensieri.blogspot.it/2014/02/contest-il-mio-piatto-forte.html

mercoledì 9 aprile 2014

- ZuCChErEmPaTiA - Dolci in tavola -: Colazione Golosa!! :)

- ZuCChErEmPaTiA - Dolci in tavola -: Colazione Golosa!! :)

Colazione Golosa!! :)




Iniziamo così i miei "100 giorni di felicità" (#100chiacchieredipasticceria) perchè ogni giorno che si pasticcia è un giorno felice!!! ;) Per capire al meglio il mio discorso date un'occhiata alla bella iniziativa di Silvia: http://chiacchieredipasticceria.blogspot.com


Tornando a noi.. :)

Quale miglior inizio di giornata con una sana colazione?!?! 
Ed ecco così la mia golosa alle mele!! 
Premetto ho sempre odiato le torte con le mele .. Sempre troppo dolci, o con le mele spesse 2 cm!!! :)
Così gironzolando su internet e modificando qualche ingrediente è nata lei!!! Ottima per la colazione, la merenda, ma sopratutto per i bambini che non vogliono saperne di mangiare la frutta!! Si sposa perfettamente con il caffè al mattino, il latte, il tè, una spremuta, e qualsiasi aggiunta vogliate fare alla vostra colazione!! :) È nutriente, soffice e gustosa.. E una fetta tira l'altra!!! :)
Se riuscite fatevi aiutare a sbucciare e tagliare a fette sottilissime le mele, perchè come sapete in poco tempo si ossidano e si anneriscono.E credetemi le fettine di mele così fine, una volta cotte, vi si scioglieranno in bocca!! :) 
Perciò mettiamoci all'opera .. 
Parola chiave :  Sottilmente!!! :)




Golosa alle mele
Ingredienti:
(stampo da 20/24cm)
(12 pirottini)
125 gr di yogurt bianco
100 gr di zucchero
2 mele renette
Buccia di 1 limone
1/2 bustina di lievito
3 cucchiai d'olio di semi
2 uova
150 gr di farina


Preparazione : 
Montare le uova con lo zucchero, fino a renderle chiare e spumose, poco alla volta aggiungere la farina setacciata, 1 pizzico di sale, l'olio, lo yogurt, il lievito, e la buccia di limone.
Amalgamate bene senza smontare il composto, ed infine inserite le fettine di mela tagliate fine, fine, fine, fine... Sottilissime!! :) Se avete una mandolina riuscite a velocizzare il tutto!!! Imburrate la tortiera e infornare a 180 gradi.
Una volta fredda, aggiungete sulla torta una spolverata di zucchero a velo (a piacere). 

Ora a voi...
 Imbandite la tavola con la vostra colazione golosa e iniziate al meglio la giornata !!! ;)
 
 


Con questa ricetta partecipo al contest 
"la colazione perfetta"


lunedì 17 marzo 2014

Cheesecake per te!!!



Il mio caro fratellone per il suo compleanno (da ormai non so quanti anni) , non vuole nient' altro che il mio cheesecake!! Dico il mio perchè ci sono milleee varianti!
E così anche quest'anno alla mia fatidica domanda : "Che torta vuoi??"  ..lui.. " Mhhh... (suspense!!) ... CHEESECAKE!!" .. Ci pensa anche!!!Bah!!! Ahahhaha...
Comunque.. ben contenta di far felice il mio fratellone, che ama solo i miei dolci, mi metto all'opera!!
Vi anticipo che andrà cotto, ma è una preparazione molto semplice.
Tutti sapete che è di origine americana, in genere si gusta d'estate perchè molto fresco, e specialmente questa variante al limone! (Nella mia famiglia però si mangia tutto l'anno! :p)

Useremo sia la ricotta che il Philadelphia ... Perciò preparatevi perché al palato rimane leggera.. Ma sotto sotto e bella pesantina!!! ;) 
Cercate dei bei limoni freschi e ovviamente non trattati.
Anche se il livello di difficoltà per la preparazione è minima, qualche piccola attenzione dovete averla.. 
- Per foderare la teglia con la carta forno
- Nel livellare la base di biscotto
- Nella copertura in gelatina..
 Questo per avere strati perfetti : Base-ripieno-gelatina

Perciò parola chiave : Precisione!! 

Ingredienti : 
(stampo 17/20 cm)

Base:
160gr Biscotti Digestive
70gr burro

Ripieno:
4 uova (temperatura ambiente)
850gr tra Philadelphia e ricotta (più ricotta che Philadelphia)
240gr zucchero
Zeste* di 1 limone
3 cucchiai di succo limone
1 bacca vaniglia

Copertura:
2 cucchiai di amido di mais (mazeina)
200 ml acqua
80 gr zucchero
Succo di 1 limone
Zeste* di 1 limone
Colorante giallo

Preparazione:


Frullare nel mixer i biscotti, o a mano con un mortaio.
In un pentolino sul fuoco sciogliete il burro e poi aggiungete i biscotti fino ad amalgamarli bene.
Nel frattempo pennellate la teglia con del burro e inserite perfettamente la carta forno. (aiutatevi tagliando con delle forbici la carta per non far formare delle grinze)
Versate il composto di biscotti nella teglia e formate uno strato uniforme con il fondo di un bicchiere. Riponete in frigo per almeno mezz'ora.
In una ciotola mescolate bene la ricotta ed il philadelphia. Aggiungete lo zucchero, la vaniglia, la zeste di limone ed il succo. Mescolate bene e aggiungete una alla volta le uova. Ora infornate a 180°, posizionatela in basso, mentre in alto del forno mettete una teglia come copertura.
Dopo la prima mezz'ora di cottura toglietela. Questo per avere una cottura uniforme della torta e quindi di un bell'aspetto!!! :) 
Fatela raffreddare a temperatura ambiente e poi porla in frigo.
Una volta freddato il cheesecake preparate la gelatina.
In un pentolino mettete lo zucchero, l'amido, la buccia di limone, l'acqua e il succo, e mescolate. Portate a ebbollizione e aggiungete del colorante alimentare.. a voi la scelta del colore, quindi della quantità!
Mescolate di continuo per circa 5minuti, fino a che non si sarà addensata. Ora non resta che versarla sul cheescake e dinuovo in frigo :)
Io preferisco preparlo sempre un giorno prima, rimane più fresco e cremoso il giorno seguente.. e vi assicuro il risultato è libidinoso, la gelatina dal sapore pungente si sposa perfettamente con la crema al formaggio!!! Provare per credere!! ;p




                                                                                                                                          *zeste = scorza

mercoledì 5 marzo 2014

Tra una chiacchiera e l'altra!! - Carnevale -


Carnevale = Frappe!!!

Tempo di carnevale come non si può preparare una dozzina di chiacchiere?!?  ...Di frappe?di bugie?di fiocchetti?di sfrappole? Ogni regione ha il suo nome!!!! Ahah!!ebbene si, ma una cosa ci accomuna tutti... Si preparano a carnevale!!! Sin dai tempi dell'antica Roma il periodo era proprio questo...
Gli ingredienti sono semplici,c'è chi li prepara soltanto a forma di strisciolina.. Chi gli fa un nodino.. Chi li glassa al cioccolato, chi li ricopre con il miele... 
Chi come me ama la semplicità e gli dona una leggera spolverata di zucchero a velo, per sentire solo la loro croccantezza con il vellutino che crea lo zucchero!!! .. vi assicuro sono semplicemente fantastiche!! :) anche perché non so dalle vostre parti,ma qui a Roma,nelle pasticcerie e forni, sono tutte uguali.. Hanno tutte lo stesso sapore!!
Così questa mattina con la mia mammina ,tra una chiacchiera ed un'altra (non ci vediamo mai) , abbiamo iniziato ad impastare la ricetta di mia nonna.. (Eh si,la colpevole della mia ingordigia e amore verso i dolci viene proprio da lei.. Dalle sue ricette segrete.. )
Vi suggerisco di farle in coppia se non volete far seccare la pasta, o bruciarle durante la frittura , perchè veramente cuociono in un minuto!!!
Quindi parola chiave per questa ricetta: Rapidità!!! :)

Ingredienti:
20 gr di burro
3 uova intere
500 gr di farina
4 cucchiai di zucchero
1 bicchiere di spumante (poco alla volta)
1 goccio di limoncello (della casa)
1 bacca di vaniglia

Piano di lavoro: asse di legno della nonna

Preparazione: 
Creare una fontana con la farina, al centro versate le uova con lo zucchero e impastare,prima con la forchetta prendendo piano piano la farina che la circonda,poi con le mani.Una volta che l'impasto si è ben amalgamato aggiungete il burro,
lo spumante, e poco alla volta il limoncello. L'impasto deve avere una consistenza morbida,ma non troppo elastica.Formate una palla e 
con un coltello tagliate dei pezzi.infarinate bene l'asse di legno e un pezzo alla volta passatelo sotto la sfogliatrice 2 volte.
Preparate la pentola con l'olio e accendete il fuoco, nel frattempo che si scalda iniziate a passare ad uno ad uno i pezzi di impasto, devo essere molto fini,al penultimo tassello della sfogliatrice. 

Ed è qui che sarebbe meglio avere un'altra persona,se non siete molto svelte, perchè mentre voi passate l'impasto sotto la sfogliatrice, la stendete sull'asse, con la rondella tagliate le striscioline,l'aiutante in questione penserà alla frittura! Devono friggere pochissimo,dorare appena e via ...
Una volta fredde divertitevi a sventolare di qua è di la il passino con lo zucchero a velo ;) 
Ed ora non resta che mangiarne in quantità!!! ;) 

Buone chiacchiere a tutte!!!

martedì 4 marzo 2014

Profumo di Grecia..


Questa giornata inizia così... Un po' di freddino è tornato (si fa sentire sulle mie gracili gambette), ma un bellissimo sole riscalda il mio viso .. 
Salgo in macchina,direzione lavoro , accendo la radio, a discorso già iniziato, (da non capire chi fosse a parlare) resto subito affascinata dalla notizia: non so in quale paesino d'Italia hanno realizzato una bella iniziativa .. Portare i bimbi a scuola con l'asino.. Idea superfantastica!!
In trepidazione i fanciulli si alzano un'ora prima al mattino, la mamma li prepara e loro di corsa ad aspettare in anticipo l'asinello (al posto dello scuolabus) che arriva a prelevarli!!! .. Un sogno..
Tutto questo mi rasserena...In un attimo un sorriso si diffonde sul mio viso, perchè c'è ancora qualcuno che tramanda le proprie tradizioni.. E non è da poco al giorno d'oggi!!!
Così in un colpo solo, mentre evito qualche buca (cratere) dell'asfalto, con vari slalom ( Roma e le sue buche!!) , torno con la mente in Grecia.. Al mio percorso con il mulo..ahhahah !! Ai freschi profumi del luogo .. Ai sapori delle loro insalate, o pitte giganti, E , tornando ai muli, ad il loro odore pesante... ( sopratutto indossando i pantaloncini!!!!!!) ahahha!!!
Perciò con la testa da tutt'altra parte arrivo a lavoro, ed inizio .. Ma con la voglia di tornare immediatamente a casa e preparare qualche dolcetto greco.. Di sentire quel profumo di agrumi ... che nel frattempo mi invade solamente al pensiero,così tanto da sentirmi immersa tra i loro tipici vicoli bianchi!!! .. Peccato che una cliente mi ha riportato alla realtà con il suo " buongiorno..mi scusi?!? ...mmmmhh...  Ahah :)

Devo dire che i greci non hanno una grande varietà nei loro dolci, sono influenzati dal medioriente 
quindi miele, frutta secca, ecc .. Però sfornano i classici kourabiedes, o i fantastici yogurt variegati..
Ed io oggi vi presento una torta agrumata.. Proposta un po' di tempo fa dal mio papozzo come torta di compleanno x la sua dolce metà!! ( mia madre ;) )
È una torta farcita da una crema vellutata agli agrumi .. Ma tranquillamente, come me, potete proporla semplice con affianco la crema, in modo tale da gustarla anche a colazione!!! È molto
ricca e profumata, e vi assicuro, nel momento che la infornerete nella vostra cucina si diffonderà una intensa fragranza .. Quasi d'estate!!!! :) 

Perciò la parola chiave è : profumatevi di agrumi!! :)

Ingredienti:
190 ml di succo di arancia
2 uova intere
120 gr di zucchero 
acqua (un cucchiaio)
75 gr di burro
260 gr di farina 
1/2 bustina di lievito 
1 pizzico di bicarbonato 

Per guarnire:
scorza di limone , scorza d’arancia , zucchero a velo 

Preparazione:

Montare i tuorli con zucchero e un goccio d'acqua
Quando sarà chiaro e spumoso aggiungere il burro fuso (non bruciatelo), il succo d'arancia, la farina (setacciata) , il lievito e il bicarbonato e mescolare bene con la frusta.
In un altro contenitore montare a neve gli albumi e incorporarli delicatamente dall'alto verso il basso, senza smontare l'impasto.
Versare l'impasto in una tortiera con carta forno e cuocere per 1 ora a 180 gradi.
Fatela freddare e decorare con fettine di arancia, limone e zucchero a velo.

Per la crema agli agrumi preparate una semplice crema pasticcera aromatizzata con la scorza di arancia... E se amate l'alcol, aggiungete un goccino di limoncello che non fa male !! Ahaha!!
La ricetta la troverete nei prossimi post!!! ;)       

sabato 1 marzo 2014

Gelatina di melagrana



Eh già GELATINA!!!! Se state pensando alla classica sostanza addensante vi sbagliate!! La gelatina non è altro che una marmellata.. O meglio, per marmellata si intende una crema cotta di zucchero e agrumi,mentre la gelatina viene prodotta con zucchero e succo della frutta, senza polpa. 
Come tutte sapete i cari melograni (mela con semi) sono frutti contenenti dei semi, di colore rosso, e per mangiarli ci vuole tanta, ma tanta pazienza!! Ahahaah !! Devo dir la verità, non l'ho mai comprata al supermercato la marmellata di melograni (forse neanche c'è) , ma l'idea mi è venuta mentre passeggiavo una mattina a Campo dei Fiori! ... Bella al mattino la piazza con il mercato.. Si respira l'aria di una Roma che sembra ormai scomparsa!!!
 .. Dicevo ... 
Mentre gironzolavo in questo bel mercatino di frutta,verdura e spezie mi ritrovo davanti ad un banchetto di melograni.. È indovina un pò??
Vendevano il succo di melagrana ... O meglio ti toglievano il sangue per un bicchiere di succo .. Ben 5 euro a porzione!!! .. Sono sincera , ne è valsa la pena!! E sopratutto dopo aver fatto la gelatina a casa ho apprezzato ancora di più il loro lavoro, ed il prezzo è accettabile , perché ragazze ci vuole davvero tanta pazienza a pulire e spremere tutti quei semini!!!! 
.. Comunque , tornando a casa, piena di buste di spezie e co,  ho pensato ma perché non farne una marmellata?!? Che sapore potrebbe avere su una bella fetta di pane biscottato ed il burro?! Così mi affretto a rubare qualche frutto dall'albero del mio ragazzo ed ... 

Eccoci qui !!! ... Armata di passaverdura e di un grembiule più grande di me (attenzione macchia) mi preparo all'esperimento...
Vi annuncio che io nelle mie marmellate non uso quasi mai il fruttapec (sintetico), ma uso l'agar agar, che è un addensante naturale (sopratutto non risulta dolce) o altri frutti (mela).
Questo perché preferisco sempre mettere poco zucchero, semplicemente perché riusciamo a sentire meglio il frutto..
Spesso e volentieri conosciamo il sapore, ma nn possiamo mai essere certe di quanto sia maturo un frutto... Di conseguenza nn possiamo calcolare la loro acidità o dolcezza.. Perciò, come in ogni ricetta, suggerisco di assaggiare sempre gli ingredienti (frutto) , ma calcolate che dopo la cottura il sapore cambia sempre.. 
Le marmellate che compriamo sono sempre e solo dolci... Percepiamo il loro gusto .. Ma non sentiamo la vera consistenza del frutto!! Per una qualsiasi marmellata (a seconda della dolcezza del frutto) calcolate all'incirca che il peso dello zucchero deve essere sempre la metà del peso del frutto..in questo caso del succo!!! :) 
Pronteeee???
           Parola Chiave: Tanta Pazienza!!! :)

    INGREDIENTI:
5 Melograni
400 gr di Zucchero
Succo di mezzo limone
1 cucchiaino di Agar Agar (o 2mele)

    PREPARAZIONE:
Prendete le melagrane e dividetele a metà, sgranatele avendo cura di eliminare le parti gialle (amare) , passate i chicchi con un passaverdure e filtrate il succo in una pentola, coprite con lo zucchero, aggiungete il succo di limone e lasciate macerare per una notte.
L'indomani mettete il succo sul fuoco e bollire per 20 minuti, aggiungete l'agar agar (sciogliere bene) e cuocere ancora per altri 20 minuti. Per essere sicure che sia della consistenza giusta, prendete un cucchiaio e versatelo su un piatto e se si rapprenderà velocemente, allora potete spegnere il fuoco. :)
Ora non resta che prendere i vasetti (precedentemente sterilizzati) e versate il succo all'interno, tappateli e disponeteli su un piano coperti da una coperta di lana, l'importante e tenerli ancora al caldo,separati l'uno dall'altro e in ombra. 

Piccola nota.. : dopo aver sterilizzato i vasetti, mi piace mettere al loro interno qualche fogliolina di mentuccia, dona una nota di freschezza !!! Ovviamente prima d'inserire il composto eliminatela !! :) 

Tornando a noi..
Una volta freddati (metteteci un'etichetta con il nome ed il giorno in cui l'avete confezionata) e riponeteli in un luogo fresco, asciutto e lontano dal sole. 
Una volta aperta, va conservata in frigorifero e consumata entro 6 settimane circa.
In genere dalle 5 melagrane dovreste ottenere un succo del peso di 1kg circa. Ovvio dipende da quanto le prendete grandi!!! :) scegliete bene sia la dimensione che la maturazione !!! Io fortunatamente ho l'albero del mio compagno !! ;) 
Spero che la vostra pazienza nello sgranare i melograni sia ricompensata dal suo sapore :) è speciale fidatevi!! :) 

martedì 25 febbraio 2014

Biscotti che magia !!!



 Il loro profumo pervade la nostra cucina..
Torniamo indietro nel tempo..
Ci ricordano la nostra infanzia..
Ci scaldano il cuore e ci sentiamo a casa ovunque noi siamo!!!
Sono unici e infiniti
I frollini tanto classici, quanto buoni!!!


Così introduciamo un po' di magia in questo blog.. E solamente i biscotti potevano esserne all'altezza!
Riempiono le nostre giornate davanti un buon libro, durante una pausa a lavoro, con una tazza di tè in compagnia, o soltanto per una voglia improvvisa di "casa" !! :)
Semplici nel gusto e negli ingredienti, perfetti da preparare insieme ai bambini o da sole per spezzare i ritmi frenetici di ogni giorno e concederci un'oretta di coccole!!! :)

PAROLA CHIAVE per questa ricetta: PAUSA STRESS!!!

INGREDIENTI:
(40 biscottini)
Farina 250 gr
Burro 125 gr
Zucchero 100 gr
Uova 1 intera
Limone 1/2 scorza grattugiata
Lievito 1/2 bustina

PREPARAZIONE:
Su un piano da lavoro, o in una recipiente, ponete la farina (meglio setacciata) ed il burro tagliato a cubetti, impastate e poi aggiungete lo zucchero, l'uovo, la zeste di limone ed infine il lievito (setacciato). Amalgamate bene gli ingredienti e poi formate una palla, appiattitela, avvolgetela nella pellicola trasparente e fatela riposare in frigo per 1 ora.
 Trascorsa l' ora, prendete l'impasto (liscio e omogeneo) e stendetelo sul piano di lavoro ( h1/2 cm), infarinatelo se notate che l' impasto si attacca.
Con gli stampi ora divertitevi a creare forme ai vostri biscottini, disponeteli su una teglia foderata di carta da forno, e infornateli a 180 gradi per 10-15 minuti a seconda del vostro forno. Non dovranno scurirsi, ma ovviamente dovranno essere cotti ;) Devono colorirsi lievemente... Ed ora a voi la scelta!! Questa è una mia versione per l'occasione di San Valentino e ho deciso di spolverizzarli con lo zucchero a velo e di farcirli un po con la nutella, e altri con la marmellata di melograno. Calcolate che i biscottini così si sovrappongono, quindi la dose non è per 40 biscottini, ma per 20.
Altrimenti potete lasciarli semplicemente singoli e gustarveli al 
naturale :) 

..Buona pausa a tutte!!!